BIOGRAFIA

Benedetto Sicca (1975) è un regista, drammaturgo, formatore ed attore italiano, scrive per il teatro, per il teatro musicale per il cinema e per la televisione. Dal 2017 è Direttore Artistico del Festival Tramedautore al Piccolo Teatro di Milano. Inoltre è membro del cda di MARE Milano Srl per il quale è anche Consulente Artistico.

 

Teatro

Nel 2008 fonda l’Associazione Culturale LUDWIG – officina di linguaggi contemporanei.

Come drammaturgo e regista, dal 2009 vince premi ed è prodotto da numerosi teatri e Festival Internazionali, tra i quali il Napoli Teatro Festival, il Nuovo Teatro Nuovo di Napoli, CSS di Udine, il Festival Internazionale di Montalcino, Primavera dei Teatri, Festival delle Colline Torinesi, Benevento Città Spettacolo.

Ha scritto, prodotto e messo in scena E, ù carestia? (2007), Quella scimmietta di mio figlio (2008), Il Principe Jorgos (2010), Les adieux (2010), Frateme (2011), Il Principe e la Rondine #1 (2012), Salvo i due o tre per le farfalle (2012), Idiots lab e Il silenzio dei cassetti (2013), Il viaggio – la dipendenza e QR code – una mano tu porga a sollevarmi (2014), Il giardino dei ciliegi (2014), La morte della bellezza (2015) prodotto dal Teatro Mercadante di Napoli per il quale nel marzo 2016 curerà la regia di Pigmalione.

 

Insegnamento

Nel 2012 collabora con Robert Wilson presso il Watermill Center (NY) come Produttore Esecutivo e Regista Associato nei progetti del Summer Program. Nel 2013 è assistente didattico presso il Centro Teatrale Santa Cristina e insegnante nel 2017. Dallo stesso anno è docente presso l’Accademia di Perfezionamento Rodolfo Celletti della Fondazione Paolo Grassi di Martina Franca e Coordinatore didattico del Summer Program del Campus del Molino. È attualmente selezionatore per la sezione teatro europeo della Fondazione Bogliasco di New York. Progetta all'interno del festival Tramedautore la TrameTemporaySchool.

 

 

Opera Lirica

Collabora con Luca Ronconi come regista assistente per l’opera lirica in Semiramide nel 2011.

Debutta a luglio 2014 nella regia lirica con La lotta d’Ercole con Acheloo in occasione della 40° edizione del Festival della Valle d’Itria, dove, nell’edizione 2015, cura la regia di Medea in Corinto di Simon Mayr con la conduzione del Maestro Fabio Luisi. Nel maggio 2015 debutta con The turn of the screw di Benjamin Britten in occasione del Maggio Musicale Fiorentino, usando, come  già nel 2010 con Les adieux, una tecnica 3D, la stereoscopia, al fine di materializzare i fantami, le paure, i desideri e le fantasie più segrete dei personaggi e del pubblico. 

 

Formazione

Nel 2003 dopo la laurea in giurisprudenza si diploma come attore presso l’Accademia Nazionale d'Arte Drammatica "Silvio D'Amico". Subito dopo inizia a lavorare per il cinema, con Michele Placido e Enzo d’Alò, e poi con Abel Ferrara e Antonio Capuano; in RAI, per la radio, Radiodue e Radiotre, e la televisione, La7 e Raitre, come attore ed autore.

Lavora in Teatro con Luca Ronconi, (con cui nel 2006 consegue il diploma di alto perfezionamento della scuola di Santa Cristina Centro Teatrale), con Massimo Castri, Mario Martone, Lorenzo Salveti, Giuseppe Marini e Ninni Bruschetta. Nel 2008 studia con Chiara Guidi le tecniche di vocalità molecolare e lavora con la Societas Raffaello Sanzio. In questi anni perfeziona lo studio del canto con il Maestro Renato Federighi e studia doppiaggio con Mario Maldesi e movimento con Nikolaj Karpov, Julie Stanzack e Maria Consagra.